ACCEDI
Domenica, 16 giugno 2024

FISCO

Limite di compensazione dal 2014 valido anche per i crediti pregressi

Il limite di 700.000 euro è per anno solare, secondo una logica «di cassa»; in caso di «splafonamento», si rischia la sanzione per omesso versamento

/ Massimo NEGRO

Giovedì, 13 febbraio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

A decorrere dal 1° gennaio 2014 è aumentato da 516.456,90 a 700.000 euro il limite di crediti fiscali e contributivi che possono essere utilizzati in compensazione nel modello F24.
L’art. 9 comma 2 del DL 8 aprile 2013 n. 35, convertito nella L. 6 giugno 2013 n. 64, ha infatti incrementato a 700.000 euro il precedente limite, stabilito dall’art. 34 comma 1 della L. n. 388/2000, di 516.456,90 euro (il miliardo di “vecchie” lire, che nel DL n. 35/2013 viene peraltro impropriamente arrotondato a 516.000 euro), con immediata operatività dall’inizio di quest’anno, senza necessità di provvedimenti attuativi.

Si ricorda, infatti, che l’art. 10 del DL 1° luglio 2009 n. 78, convertito nella L. 3 agosto 2009 n. 102, integrando il suddetto art. 34, aveva previsto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU