Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 25 settembre 2022

FISCO

Anche nel nuovo regime «de minimis», limite di 200.000 euro

Assonime analizza il nuovo regolamento in vigore per il periodo 2014-2020

/ Pamela ALBERTI

Martedì, 22 aprile 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Assonime, con la circ. 13/2014, ha illustrato il nuovo regolamento europeo n. 1407/2013 relativo alla disciplina sugli aiuti di Stato di importanza minore (meglio noto come “de minimis”) per il periodo 2014-2020. Le nuove regole, emanate in data 18 dicembre 2013, sostituiscono la precedente disciplina contenuta nel regolamento n. 1998/2006, rimasto in vigore fino al 31 dicembre 2013.

Gli aiuti de minimis, si ricorda, non rientrano nel controllo degli aiuti di Stato poiché si presume che non incidano significativamente sulla concorrenza e sugli scambi tra Stati membri; di conseguenza, gli stessi non vanno notificati preventivamente alla Commissione europea.

Con riferimento all’ambito di applicazione, al fine di individuare i beneficiari dell’aiuto, il regolamento riprende ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU