X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 28 settembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Più lontana l’ipotesi di rinvio della prima rata TASI

Comuni contrari a un’eventuale proroga, perché creerebbe un buco di liquidità

/ REDAZIONE

Venerdì, 16 maggio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

La scadenza della prima rata della TASI, fissata al 16 giugno, dovrebbe restare inalterata. In vista, infatti, non pare esserci alcuna proroga.

L’orientamento sarebbe emerso ieri al Ministero dell’Economia, al termine di un giro di incontri con i Comuni, che non hanno manifestato l’esigenza di un rinvio, anzi.
L’ha confermato il Presidente dell’ANCI, Piero Fassino, che, al termine dei lavori della Conferenza unificata, ha dichiarato: “Smentisco che l’ANCI abbia chiesto o intenda chiedere lo slittamento dei termini di pagamento della TASI”. La TASI e l’IMU “sono le principali fonti di finanziamento per i servizi che vengono erogati dai Comuni e un eventuale slittamento del pagamento creerebbe un buco di liquidità drammatico e l’impossibilità

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU