Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 30 giugno 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Rilevanza penale anche per l’autoriciclaggio

Sanzione ridotta se il soggetto si è adoperato per assicurare le prove del reato ed evitare che l’attività delittuosa sia portata a conseguenze ulteriori

/ Stefano COMELLINI

Venerdì, 4 luglio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Ddl. in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all’estero nonché per il potenziamento della lotta all’evasione fiscale (C. 2247, abbinato con C. 2248), che si avvia all’esame dell’Aula dopo aver passato il vaglio della Commissione Finanze della Camera, con l’art. 1-ter interviene sulla fattispecie di riciclaggio (art. 648-bis c.p.), rimodulandone la pena pecuniaria e le circostanze del reato, oltre a introdurre una causa di non punibilità riconducibile alla presentazione della richiesta di collaborazione volontaria (“voluntary disclosure”) prevista dallo stesso provvedimento (si veda “Chi aderisce alla «voluntary disclosure» non sarà punito per l’autoriciclaggio” del 3 luglio).

Tuttavia, l’aspetto più rilevante ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU