X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 17 febbraio 2019

Fisco

Impianto fotovoltaico non rurale se l’attività agricola è marginale

Per la Provinciale di Ravenna deve quindi rimanere censito nella categoria catastale D/1

/ Antonio PICCOLO

Lunedì, 9 ottobre 2017

L’impianto fotovoltaico non può essere classificato catastalmente come rurale, se la società, pur risultando agricola, svolge di fatto un’attività agricola marginale o addirittura assente, a fronte invece di una costante e consistente (sotto il profilo reddituale) attività di produzione di energia fotovoltaica; tale impianto deve quindi rimanere censito nella categoria catastale D/1, con conseguente applicazione di tributi erariali e locali dovuti per gli opifici.
Lo si desume dalla sentenza n. 246/3/17, con la quale la Commissione tributaria provinciale di Ravenna ha respinto i ricorsi di una società agricola, dopo averli riuniti.

La società, esercente (a suo dire) attività agricola tradizionale di coltivazione dei terreni (produzione di grano) e di produzione di energia fotovoltaica, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU