X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 24 ottobre 2021

FISCO

I titolari effettivi del trust al nodo del quadro RW

La modifica del quadro normativo in relazione alla titolarità effettiva ha generato diversi dubbi per gli operatori

/ Ennio VIAL

Lunedì, 18 dicembre 2017

x
STAMPA

download PDF download PDF

La riforma della disciplina antiriciclaggio ad opera del DLgs. 90/2017 produce effetti anche ai fini della compilazione del quadro RW in relazione ai trust.
Va infatti ricordato che, in base all’art. 4 comma 1 del DL 167/90, così come modificato dalla L. 97/2013, la compilazione del quadro RW compete anche ai titolari effettivi di trust, residenti o non residenti, che detengono investimenti all’estero.

La norma, a seguito della novella del 2013, prevede che siano altresì tenuti agli obblighi di dichiarazione i soggetti che, pur non essendo possessori diretti degli investimenti esteri e delle attività estere di natura finanziaria, siano titolari effettivi dell’investimento secondo quanto previsto dall’art. 1, comma 2, lett. u) e dall’allegato tecnico del DLgs. 21 ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU