ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Correzioni delle fatture elettroniche sul canale SdI

La definitività della fattura trasmessa comporta la necessità che eventuali successive rettifiche siano effettuate con l’emissione di note di credito

/ Giorgio CONFENTE e Nadia GENTINA

Sabato, 12 maggio 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Per le fatture elettroniche trasmesse tramite il canale SdI, ai sensi del provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 30 aprile 2018, la “data fattura” coincide con la “data di emissione” valida ai fini fiscali, in deroga alle regole attualmente vigenti, secondo le quali la fattura si considera emessa nel momento in cui alternativamente avviene la consegna a mani, la spedizione per posta, la trasmissione via e-mail o la messa a disposizione su un sito web (art. 21, comma 1, ultimo periodo del DPR 633/72).

La rilevanza fiscale della “data fattura” semplifica le procedure e consente ai fornitori di rilevare tempestivamente il debito IVA, senza dover necessariamente e contestualmente trasmettere la fattura al Sistema di Interscambio. Si pensi alle fatture

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU