X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 9 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Per le procedure di crisi, iscrizione dei consulenti del lavoro all’Albo dopo 18 mesi

La mancanza dei requisiti di esperienza è una condizione ostativa all’immediata iscrizione

/ Antonio NICOTRA

Lunedì, 28 gennaio 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza (DLgs. di attuazione della L. 155/2017), approvato dal Consiglio dei Ministri il 10 gennaio 2019, entrerà in vigore, ai sensi dell’art. 389 comma 1 del DLgs., decorsi 18 mesi dalla data di pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale, salvo quanto previsto nel comma successivo.

Nel comma 2, infatti, sono individuate le disposizioni destinate a entrare in vigore il trentesimo giorno successivo alla pubblicazione del decreto. Vengono in rilievo:
- l’art. 27 comma 1, che attribuisce la competenza “per territorio” al tribunale del luogo in cui il debitore ha il centro degli interessi principali, e anche l’art. 350, che estende la medesima disciplina (art. 27 comma 1) alle procedure di amministrazione straordinaria ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU