X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 marzo 2019 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Requisiti professionali invariati nelle procedure concorsuali

Il CNDCEC analizza la disciplina transitoria del Codice della crisi

/ Antonio NICOTRA

Venerdì, 15 marzo 2019

Con la circolare pubblicata ieri, il CNDCEC fornisce alcune indicazioni in ordine alla disciplina transitoria del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Si ricorda che il DLgs. 14/2019 distingue tra l’entrata in vigore del Codice nel suo complesso (15 agosto 2020) e un regime riservato soltanto ad alcune norme, che entrano in vigore domani.
L’art. 390 del DLgs. n. 14/2019 stabilisce che i ricorsi e le domande di accesso alle procedure depositati prima del 15 agosto 2020 (e le procedure pendenti alla medesima data) sono regolati dal RD 267/42 e dalla L. 3/2012. Per queste procedure, i requisiti di nomina per le funzioni di curatore, commissario giudiziale, liquidatore e di attestatore restano invariati. L’art. 356, che disciplina il nuovo Albo del Codice

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU