X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 21 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Nuovi minimi retributivi da novembre e subito l’una tantum per le coop sociali

Definite anche le attività stagionali ai fini della stipula dei contratti a termine

/ Alessandro MORI

Martedì, 2 aprile 2019

Il 28 marzo AGCI-COOPERATIVE, FEDERSOLIDARIETÀ-CONFCOOPERATIVE e LEGACOOPSOCIALI (in rappresentanza del mondo cooperativo) e le organizzazioni sindacali FP-CGIL, FPS CISL, FISASCAT/CISL, UIL-FPL e UILTUCS, hanno siglato l’accordo per il rinnovo del CCNL 16 dicembre 2011 applicabile al settore delle cooperative sociali, vale a dire a tutti i dipendenti delle cooperative impegnate in ambito socio-sanitario-assistenziale-educativo e di inserimento lavorativo. L’accordo decorre dal 1° gennaio 2017 e scade al 31 dicembre 2019.

Sul piano economico, è stato definito un incremento complessivo dei minimi retributivi conglobati pari a 80 euro per il livello C1, distribuiti sulle tre decorrenze del 1° novembre 2019 (35 euro), del 1° aprile 2020 (25 euro) e del 1° settembre 2020 (20 euro). Di

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU