ACCEDI
Giovedì, 13 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

All’amministratore rimborsati solo i costi chilometrici

In assenza di puntuali decisioni in materia, invece, non vanno rimborsati i costi per il vitto

/ Maurizio MEOLI

Lunedì, 13 maggio 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

In assenza di indicazioni nelle decisioni attinenti ai compensi da corrispondere agli amministratori, a questi spetta il rimborso dei costi chilometrici derivanti dall’espletamento della propria attività, ma non anche delle spese per il vitto sostenute in occasione delle trasferte. Mentre, infatti, i primi sono affrontati “a causa” dell’incarico, le seconde avvengono solo “in occasione” dello stesso. A precisarlo è il Tribunale di Torino, nella sentenza n. 5384/2018.

Il caso attiene ad una srl avente ad oggetto sociale “lavori e costruzioni in genere di edilizia civile e industriale” con più cantieri aperti contemporaneamente in un’area di oltre 100 km dalla sede sociale. Gli amministratori unici succedutisi nello svolgimento dell’incarico ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU