X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 23 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Tariffa rifiuti degli agriturismi da differenziare

Agriturismi non assimilabili agli alberghi per la determinazione della TARI

/ Antonio PICCOLO

Lunedì, 13 maggio 2019

All’apertura della imminente nuova stagione estiva gli operatori dell’attività agrituristica possono fare affidamento, ai fini della corretta applicazione della TARI per la propria attività, su una importante e recente decisione giurisprudenziale che nella profonda sostanza ha accolto, sia pure in parte, le doglianze delle associazioni di categoria.

Si tratta della sentenza n. 1162/2019 con la quale il Consiglio di Stato, respingendo l’appello proposto da un Comune, ha affermato che l’agriturismo non ha (neanche ai fini della TARI) le caratteristiche aziendali di un albergo, come invece sostenuto dall’ente locale impositore, per cui la tassazione in tema di rifiuti va differenziata in base ai principi generali di proporzionalità, ragionevolezza e adeguatezza; principi

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU