X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 12 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Cessione della clientela con rilevanza IVA

Secondo l’Agenzia delle Entrate il trasferimento del pacchetto clienti non è configurabile come cessione di ramo d’azienda

/ Mirco GAZZERA e Emanuele GRECO

Martedì, 5 novembre 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Assume rilievo ai fini IVA la cessione della lista clienti. Un’operazione di questo tipo, infatti, non è generalmente qualificabile come cessione di ramo d’azienda, fuori campo IVA ai sensi dell’art. 2 comma 3 lett. b) del DPR 633/72.
Tale chiarimento è stato fornito nella risposta a interpello n. 466/2019, pubblicata ieri dall’Agenzia delle Entrate, in continuità con la risoluzione n. 108/2002 riferita alla cessione della clientela di uno studio professionale.

Nell’esaminare sotto il profilo IVA il trattamento della cessione della clientela, la risposta dell’Agenzia delle Entrate si sofferma sui principali elementi della nozione civilistica di “azienda”.
Tale nozione deve essere intesa in senso ampio, comprendendo anche i complessi aziendali relativi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU