X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 24 febbraio 2020 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Consumare troppo sale fa parte dei «grandi errori» nella nostra dieta

L’OMS raccomanda di non superare i 5 grammi al giorno

/ FONDAZIONE UMBERTO VERONESI

Venerdì, 10 gennaio 2020

Cinque grammi, l’equivalente di un cucchiaino da caffè. A tanto ammonta il quantitativo giornaliero di sale che non dovremmo superare per non mettere a rischio il cuore e le arterie.

Il limite è quello consigliato dagli esperti e ormai supportato da evidenze scientifiche che mostrano un collegamento diretto fra il consumo di sale e di cibi ricchi di sale e l’insorgenza di ipertensione, uno fra i più rilevanti fattori di rischio cardiovascolare. Ma cerchiamo di conoscere meglio uno dei componenti immancabili della nostra cucina, spesso citato come sinonimo di sapore e arricchimento: cos’è il sale? Davvero fa sempre male? Quanto e come consumarlo? Come fare a ridurne le quantità?

L’organismo ha bisogno del sale, e in particolare del sodio in esso contenuto, per poter funzionare

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU