X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Raccordo complesso tra termini processuali e accertamento con adesione

Il ricorso in primo grado dovrebbe essere sospeso sino al 15 aprile

/ Giorgio INFRANCA e Pietro SEMERARO

Martedì, 17 marzo 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il decreto “cura Italia” approvato ieri dal Consiglio dei Ministri, fra i suoi diversi interventi, dovrebbe prevedere misure relative alla sospensione delle attività di accertamento e contenzioso tributario.

Un articolo del DL sembra disporre la sospensione, dall’8 marzo al 31 maggio 2020, dei termini “relativi alle attività di liquidazione, di controllo, di accertamento, di riscossione e di contenzioso, da parte degli uffici degli enti impositori”.
Un successivo articolo, invece, accorderebbe un periodo di sospensione (più ristretto rispetto al precedente) dei termini per la notifica dei ricorsi tributari, che va dall’8 marzo e 15 aprile 2020.

Anzitutto balza all’occhio che la sospensione dei termini riconosciuta dal primo articolo sembra possa operare ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU