X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 27 novembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Con gli studi chiusi, stop agli adempimenti

Lo chiede il Presidente del CNDCEC Miani. Intanto, le Casse trattano con il Governo per poter utilizzare fondi aggiuntivi a sostegno degli iscritti

/ Savino GALLO

Sabato, 21 marzo 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel caso in cui dovesse essere disposta la chiusura degli studi professionali, andrebbero contestualmente sospesi tutti gli adempimenti fiscali e amministrativi. Così Massimo Miani, Presidente del CNDCEC, commenta l’eventualità che vengano assunte decisioni ancora più restrittive per contenere la diffusione del COVID-19.

Nella giornata di ieri, il Governatore della Lombardia, Attilio Fontana, ha fatto sapere di aver avanzato al Governo una serie di richieste, visto l’aumento consistente dei casi di contagio. Tra queste, lo stop alle filiere che possono ritenersi estranee a quelle essenziali e di tutte le attività negli uffici, inclusi gli studi professionali.

“Ovviamente – ha spiegato Miani tramite un comunicato stampa diffuso ieri – i commercialisti rispetteranno responsabilmente ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU