X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 9 agosto 2020

LAVORO & PREVIDENZA

Indennità per COVID-19 dubbia per gli amministratori della Gestione separata

La spettanza del bonus sembrerebbe implicitamente riconosciuta dalla circolare INPS n. 49 tramite il richiamo all’aliquota contributiva

/ Paola RIVETTI e Noemi SECCI

Venerdì, 3 aprile 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Tra i beneficiari dell’indennità di 600 euro erogata dall’INPS, l’art. 27 del DL 18/2020 (“Cura Italia”) contempla i lavoratori parasubordinati e i liberi professionisti iscritti esclusivamente presso la Gestione separata dell’INPS.
Viene richiesta ai liberi professionisti la titolarità di partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020, mentre ai lavoratori parasubordinati è richiesta la titolarità di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla medesima data. Sono inclusi tra i beneficiari anche i partecipanti agli studi associati o alle società semplici con attività di lavoro autonomo di cui all’art. 53 comma 1 del TUIR, iscritti alla Gestione separata (circ. INPS n. 49/2020).

Ai fini dell’accesso all’indennità, i ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU