X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Sequestro di quote di una srl se la cessione è simulata

Rientra nella sottrazione fraudolenta qualsiasi stratagemma artificioso del contribuente per sottrarre le garanzie patrimoniali alla riscossione coattiva

/ Maria Francesca ARTUSI

Sabato, 4 luglio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte previsto dall’art. 11 del DLgs. 74/2000 sanziona penalmente chiunque, al fine di sottrarsi al pagamento di imposte sui redditi o sul valore aggiunto ovvero di interessi o sanzioni amministrative relativi a dette imposte di ammontare complessivo superiore a cinquantamila euro, aliena simulatamente o compie altri atti fraudolenti sui propri o su altrui beni idonei a rendere in tutto o in parte inefficace la procedura di riscossione coattiva.
Con la sentenza n. 19989 depositata ieri, la Corte di Cassazione torna sul corretto inquadramento della condotta illecita in un caso in cui era stato contestato tale reato a fronte di una cessione (simulata) di quote di una srl ed era stato conseguentemente ordinato il sequestro delle quote

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU