X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 25 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Contributo a fondo perduto ad ampia portata

CNDCEC e FNC esaminano la deroga al requisito del calo del fatturato, fornendo un’analisi operativa per individuare i Comuni calamitati

/ Pamela ALBERTI

Giovedì, 6 agosto 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il documento di ricerca pubblicato ieri da CNDCEC e FNC esamina la spettanza del contributo a fondo perduto per i contribuenti aventi il domicilio fiscale o la sede operativa nel territorio di Comuni colpiti da eventi calamitosi (sismi, alluvioni o altri eventi naturali avversi), fornendo utili suggerimenti operativi in merito all’individuazione dei Comuni interessati dalle delibere emergenziali. 

Ai sensi dell’art. 25 comma 4 del DL 34/2020, il contributo a fondo perduto spetta in assenza del requisito del calo del fatturato per i “soggetti che, a far data dall’insorgenza dell’evento calamitoso, hanno il domicilio fiscale o la sede operativa nel territorio di comuni colpiti dai predetti eventi i cui stati di emergenza erano ancora in atto alla data di dichiarazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU