X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 7 maggio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Holding miste con detrazione IVA per le consulenze ricevute

Secondo la Corte di Giustizia Ue è irrilevante che l’acquisto delle partecipazioni si sia realizzato

/ Emanuele GRECO

Venerdì, 13 novembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Una società “holding mista”, il cui intervento nella gestione delle società controllate sia frequente, può esercitare il diritto alla detrazione dell’IVA assolta a monte sui servizi di consulenza relativi a uno studio di mercato realizzato ai fini dell’acquisto di partecipazioni, anche qualora il suddetto acquisto non abbia avuto esito positivo.
Lo ha sancito la Corte di Giustizia dell’Unione europea con sentenza di ieri, 12 novembre 2020, relativa alla causa C-42/19.

La fattispecie esaminata dalla Corte verte, in primo luogo, sulla soggettività passiva ai fini IVA di una società definita come holding “mista”.
Si tratta di una società il cui unico oggetto consiste nell’acquisizione di partecipazioni in altre società, senza interferire direttamente

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU