X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 28 luglio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Limiti di impignorabilità anche per il sequestro penale

Somme già percepite a titolo di credito pensionistico pignorabili col limite del triplo dell’importo dell’assegno sociale che può operare una sola volta

/ Maria Francesca ARTUSI

Sabato, 20 marzo 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

È stato recentemente affermato dalla giurisprudenza di legittimità il principio secondo cui, in tema di sequestro preventivo funzionale alla confisca per equivalente, le somme già percepite a titolo di credito pensionistico – o a esso assimilato –, e confuse nel patrimonio del debitore, possono essere pignorate, e quindi sequestrate, ai sensi dell’art. 545 comma 8 c.p.c., con il limite del triplo dell’importo dell’assegno sociale che può operare una sola volta e a condizione che sia certa la natura della somma (Cass. n. 13130/2020).
Si tratta, dunque, dell’estensione al sequestro penale di principi propri della procedura civile con particolare riguardo alla disciplina dei crediti impignorabili.

Ciò in quanto l’art. 545 c.p.c., benché faccia riferimento al solo pignoramento, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU