X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

IL PUNTO / IAS

La fiscalità degli IAS/IFRS rileva anche per le CFC

Il reddito della controllata estera imponibile in Italia va determinato con le disposizioni fiscali italiane previste per i soggetti IAS/IFRS adopter

/ Valeria RUSSO

Lunedì, 2 agosto 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’Agenzia delle Entrate, nel draft in consultazione della circolare ATAD n. 1, in tema di CFC rules, chiarisce la rilevanza, ai fini della verifica dell’effective tax rate e della determinazione del reddito da assoggettare a tassazione per trasparenza in capo alla società controllante italiana, dell’eventuale redazione del bilancio della controllata non residente in base ai principi contabili IAS/IFRS.

Tra i temi affrontati dall’Agenzia, nella bozza di circolare attualmente in consultazione, che reca chiarimenti sulla disciplina CFC, a seguito delle modifiche introdotte dal DLgs. n. 142/2018 (decreto ATAD), vi è anche il rapporto tra l’art. 167 del TUIR e gli standard contabili adottati nella redazione del bilancio d’esercizio dalla controllata non residente. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU