X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 30 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

CAN e CAD possono creare confusione nelle notifiche postali

/ Alfio CISSELLO

Mercoledì, 27 ottobre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Una delle ipotesi in cui il contribuente, raggiunto dalla notifica dell’atto successivo (cartella di pagamento, ipoteca, fermo), può ottenerne la nullità per mancata notifica dell’atto presupposto si ha quando la notifica dell’atto presupposto è avvenuta tramite spedizione postale, in caso di omessa raccomandata informativa al contribuente, che lo notizia dell’avvenuto deposito del piego presso l’ufficio postale.

Possono tuttavia sorgere equivoci, in quanto la raccomandata informativa è necessaria, in base alla legge sulle spedizioni postali, sia quando la notifica viene consegnata a persona diversa dal contribuente come ad esempio un familiare (c.d. CAN, comunicazione di avvenuta notifica) sia quando il contribuente è temporaneamente irreperibile (c.d. CAD, comunicazione

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU