X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 7 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Il Codice della crisi non incide sui procedimenti per bancarotta in corso

Il DL 118/2021 ha posticipato l’entrata in vigore delle misure del DLgs. 14/2019 relative a tali reati al 16 maggio 2022

/ Maria Francesca ARTUSI

Venerdì, 26 novembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Le norme del Codice della crisi di impresa che interessano i reati di bancarotta entreranno in vigore il 16 maggio 2022 alla luce del differimento operato dal DL 118/2021 (che ha modificato l’art. 389 del DLgs. 14/2019). Pertanto, nessuna questione può porsi circa il rapporto tra le future disposizioni di tale codice e le fattispecie di bancarotta in esso contemplate rispetto alle norme vigenti, uniche che possono trovare oggi applicazione nel procedimento penale.

Da ciò consegue, altresì, l’irrilevanza delle questioni di legittimità costituzionale che taluni hanno sollevato relativamente alla norma transitoria dell’art. 390 del DLgs. 14/2019, in quanto sarebbe inammissibile un sindacato preventivo di legittimità che potrà porsi solo con l’entrata in vigore delle norme

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU