X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 27 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

«Cold ironing» con accisa ridotta dal 2022

Via libera dal Consiglio Ue per incentivare la fornitura di energia elettrica da terra durante le fasi di ormeggio delle navi

/ Fabio Tullio COALOA e Laura GIALLORETO

Sabato, 27 novembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Consiglio dell’Unione europea, il 23 novembre 2021, con la Decisione di Esecuzione (Ue) 2021/2058, ha autorizzato l’Italia ad applicare, dal 1° gennaio 2022, un’aliquota accisa ridotta all’energia elettrica fornita direttamente alle navi ormeggiate in porto, diverse dalle imbarcazioni private da diporto.
Si tratta del c.d. “cold ironing”, ovvero l’insieme delle tecnologie per mezzo delle quali è possibile fornire energia alle imbarcazioni durante la sosta in porto, tramite una connessione elettrica con la terraferma, consentendo l’azzeramento di inquinamento ed emissioni da parte delle imbarcazioni in porto. In questo modo, possono proseguire le operazioni di carico/scarico della nave e il mantenimento di tutti i servizi per i passeggeri, nonostante

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU