Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

FISCO

Per la cessionaria non residente crediti d’imposta compensabili con la Tobin tax

L’Agenzia ha fornito il chiarimento sulla compensazione in F24 illustrando le modalità operative

/ Anita MAURO

Mercoledì, 14 settembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

La società Alfa, non residente in Italia, può compensare i crediti d’imposta agevolativi acquisiti a seguito di cessione del credito, ai sensi dell’art. 121 comma 1 del DL 34/2020, con la Tobin tax da essa dovuta, utilizzando il modello F24.
L’Agenzia delle Entrate ha fornito la precisazione nella risposta a interpello n. 453 pubblicata ieri, che illustra le modalità pratiche dell’operazione.

La società istante, sebbene non residente in Italia, è soggetto passivo dell’imposta sulle transazioni finanziarie di cui all’art. 1 commi 491-500 della L. 228/2012 e intenderebbe compensare il debito relativo alla Tobin tax con i crediti d’imposta acquisiti in forza di cessione ai sensi dell’art. 121 della L. 34/2020. Ricorda, infatti, l’istante, che

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU