Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 29 gennaio 2023

LETTERE

Mance detassate solo con pagamenti elettronici

Martedì, 6 dicembre 2022

x
STAMPA

Gentile Redazione,
l’articolo “Mance dei lavoratori del settore turistico, alberghiero e ristorazione tassate al 5%” apparso oggi (ieri, ndr) su Eutekne.info offre lo spunto per alcune riflessioni circa l’estrema cautela che il Governo dovrebbe osservare prima di avventurarsi in certe incaute iniziative legislative.
La ventilata introduzione di un’imposta sostitutiva del 5% alle mance destinate dai clienti ai lavoratori delle strutture del comparto turistico, alberghiero e ristorazione a mio modesto avviso è una di quelle.

Nulla quaestio circa la bontà del proposito, ma il riversamento da parte del datore di lavoro della mancia riconosciuta dal cliente anche mediante contanti al lavoratore si espone a forti criticità per il possibile impiego di somme percepite in nero dalla struttura e “ripulite” attraverso il lavoratore ben contento di ricevere una gratifica che altrimenti non riceverebbe.

Se la critica che si muove in questi giorni alla maggiore soglia dell’uso dei contanti piuttosto che a quella minima per l’uso del POS può trovare il consenso di tutti, sarebbe auspicabile che il “giro” della mancia al lavoratore avvenga se incassata dal ristoratore con strumenti elettronici.


Attilio Lemmo
Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pordenone

TORNA SU