ACCEDI
Martedì, 25 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / PROCEDURE CONCORSUALI

IMU nelle procedure liquidatorie in cerca di regolamentazione

La delega fiscale non prospetta la comune applicazione del regime agevolativo previsto per il fallimento

/ Michele BANA

Giovedì, 24 agosto 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 9 comma 1 lett. a) della L. 111/2023 impegna il Governo a estendere il campo di operatività di diverse disposizioni fiscali dal fallimento (e dalla liquidazione giudiziale) ad altri strumenti disciplinati dal Codice della crisi. È, infatti, stabilito che la tassazione del reddito d’impresa sulla base del metodo del residuo attivo, in un periodo unico, riguarderà tutti gli istituti liquidatori disciplinati dal DLgs. 14/2019.

Lo stesso dicasi per gli adempimenti IVA del fallimento (e della liquidazione giudiziale), che saranno estesi non soltanto agli istituti liquidatori, ma anche ad ogni forma di concordato preventivo – compresa quella con continuità aziendale “diretta” – e amministrazione straordinaria delle grandi imprese.

È, inoltre, contemplato l’ampliamento ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU