ACCEDI
Lunedì, 4 marzo 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Sanzione unica sui «singoli» della bolletta doganale

Secondo la circolare n. 25 dell’Agenzia delle Dogane, l’Ufficio verificatore deve tenere conto dell’intera dichiarazione doganale

/ Stefano COMISI

Giovedì, 30 novembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

È illegittima la prassi consistente nell’applicare una sanzione per ogni singolo indicato all’interno della dichiarazione doganale. È questo l’importante principio affermato dall’Agenzia delle Dogane nella circolare di ieri, 29 novembre 2023, n. 25. Con questo provvedimento la Dogana supera un proprio precedente orientamento (contenuto nella nota 9 febbraio 2015 n. 16407).

La prassi già adottata dagli Uffici doganali, secondo la circolare, contrasta con la ratio iuris dell’art. 303 del DPR 43/73 (TULD), il quale prevede un sistema di quantificazione delle sanzioni a scaglioni, commisurate all’importo complessivo dei dazi non versati e non allo scostamento relativo ai singoli (ossia i prodotti o le partite di prodotti indicati separatamente nella dichiarazione).

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU