X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 7 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Tempistiche incerte per la liquidazione della pensione

L’erogazione effettiva dell’assegno pensionistico raramente coincide con la data della decorrenza del trattamento

/ Noemi SECCI

Lunedì, 11 novembre 2019

Ad oggi, le possibilità di pensionamento, per i lavoratori iscritti presso le gestioni amministrate dall’INPS, sono numerose: dalla pensione di vecchiaia (art. 24 comma 6 del DL 201/2011) ed anticipata ordinaria (art. 24 comma 10 del DL 201/2011) alla pensione anticipata con opzione Quota 100 (art. 14 del DL 4/2019), dalla pensione di anzianità con opzione donna alla pensione anticipata contributiva.

La decorrenza della pensione differisce a seconda del trattamento richiesto, della categoria di appartenenza (ad es. personale del comparto Scuola) e di eventuali ulteriori condizioni stabilite dalla normativa che disciplina la specifica prestazione previdenziale.

Relativamente alla pensione di vecchiaia ordinaria, ad esempio, la decorrenza è fissata al primo giorno del mese successivo a quello

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU