X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 28 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Cram down esteso a enti previdenziali e assistenziali

Il correttivo del Codice della crisi modifica la disciplina del concordato minore per un maggior allineamento col concordato preventivo

/ Antonio NICOTRA

Venerdì, 14 febbraio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Tra le diverse novità contenute nello schema di DLgs., recante correzioni e integrazioni al DLgs. 14/2019, in attuazione della L. n. 20/2019, approvato in esame preliminare dal CdM di ieri sera (si veda “Per le piccole imprese segnalazioni all’OCRI differite di sei mesi” del 12 febbraio 2020), si registrano le modifiche alla disciplina del concordato minore, nella prospettiva di un maggiore allineamento con il concordato preventivo.

All’art. 74 comma 3 è prevista l’obbligatorietà della formazione delle classi per i titolari di garanzie prestate da terzi. L’integrazione colma una lacuna della formulazione attuale, allineando la norma con quella del concordato “maggiore” (art. 85). La limitazione ai soli titolari di garanzie esterne si spiega in ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU