ACCEDI
Martedì, 25 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

I tassi Usa conducono al rialzo quelli europei

Interessati i tassi a lungo termine, mentre c’è stabilità sul breve; rendimenti saliti per i dati migliori delle attese sull’industria manifatturiera statunitense

/ Stefano PIGNATELLI

Sabato, 6 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

La prima settimana del secondo trimestre vede un rialzo dei tassi a lungo termine e una sostanziale stabilità di quelli a breve. Il movimento è partito dagli Usa con l’Europa solo in parte coinvolta. I Bond Usa 10 anni salgono di oltre 10 centesimi a 4,32%, il Bund 10 è al 2,35% (+5 cent.), l’Irs 10 è al 2,64% (+5 cent.; segui tassi e costo funding su www.aritma.eu).
Qualche vendita sui decennali italiani (3,76% + 8 cent.) con lo spread che allarga a 141 bps. La parte breve vede un’increspatura del Bond Usa 2 anni al 4,65%; Bund 2 e Irs 2 anni invariati a 2,84% e 3,15%.

Sul fronte dei tassi attesi non si modificano le aspettative per l’Euribor 3 mesi, che dal fixing di 3,89% è atteso scendere a dicembre al 3,04%. Anche sulle scadenze Future Euribor 2025 e anni seguenti ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU