ACCEDI
Domenica, 26 maggio 2024

FISCO

Collazione fuori dalla base imponibile del registro in sede di divisione

I beni oggetto di collazione vanno computati invece per determinare le quote di diritto

/ Anita MAURO

Venerdì, 12 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Tra le modifiche introdotte al DPR 131/86, dal decreto delegato per la riforma fiscale, approvato dal Consiglio dei Ministri in esame preliminare martedì scorso, ve n’è una che riguarda l’imposizione della divisione.
Anche in questo caso, stando alla bozza circolata, sembra che il legislatore abbia inteso recepire gli approdi della giurisprudenza, attribuendo forza di legge a quello che, oggi, è un orientamento giurisprudenziale (abbastanza consolidato, cfr. Cass. n. 2588/2023).

È utile ricordare che la divisione (comunione ordinaria o ereditaria) configura il presupposto per l’applicazione dell’imposta di registro. L’art. 34 del DPR 131/86 definisce il trattamento impositivo della divisione, diversificandolo a seconda che essa comporti, o meno, “conguagli”

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU