ACCEDI
Mercoledì, 29 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Via libera dell’Ecofin alla direttiva sulle case green

Gli Stati membri dovranno prevedere una tabella di marcia per efficientare gli edifici esistenti e arrivare entro il 2050 a «emissioni zero»

/ Stefano SPINA

Sabato, 13 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con l’approvazione da parte del Consiglio Ecofin di ieri si conclude l’iter legislativo della direttiva Epbd (Energy performance of building directive) meglio conosciuta come direttiva “Case Green”. Italia e Ungheria hanno votato contro, mentre Repubblica Ceca, Croazia, Polonia, Slovacchia e Svezia si sono astenute
A questo punto si attende la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea e la sua entrata in vigore decorsi 20 giorni.

La norma, nata nel 2021 con obblighi molto stringenti in capo ai singoli Stati membri, è stata decisamente ammorbidita nell’iter legislativo prevedendo, attualmente, che siano i singoli Stati a stabilire i piani per la riduzione dei consumi dei fabbricati e le soglie da rispettate.
I singoli Stati membri dovranno, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU