ACCEDI
Mercoledì, 26 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Ammende per somministrazione con minimi e massimi solo se proporzionali

In sede di conversione del DL 19/2024 sono state riviste le sanzioni anche in caso di appalto e distacco illeciti

/ Mario PAGANO

Venerdì, 26 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Le nuove sanzioni penali in materia di somministrazione, introdotte dal DL 19/2024 (DL “PNRR”), non saranno tutte soggette a tetti minimi e massimi ma manterranno opportunamente le loro cornici edittali, già previste. Questo l’effetto di una modifica introdotta in sede di conversione del citato decreto “PNRR”, che ha corretto un paradosso normativo che si sarebbe creato con la piena applicazione del nuovo comma 5-quiquies, inserito all’art. 18 del DLgs. 276/2003 e destinato a tutto l’impianto sanzionatorio, contenuto in tale ultima disposizione.

Nel citato art. 18, infatti, sono presenti sia le sanzioni in materia di somministrazione non autorizzata (commi 1 e 2), che quelle previste per le ipotesi di appalto e distacco privi dei requisiti di legittimità ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU