X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 9 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Le aliquote IVA sulle cessioni di immobili delle imprese

/ Enrico ZANETTI

Sabato, 17 aprile 2010

x
STAMPA

La disciplina IVA delle cessioni di immobili effettuate da parte di imprese è sotto molti aspetti una vera e propria giungla di casistiche ed eccezioni. Ci sono le cessioni esenti, quelle imponibili e quelle esenti salvo opzione volontaria per l’imponibilità. Tra le operazioni imponibili bisogna poi distinguere tra quelle per le quali l’IVA trova applicazione con il metodo ordinario della rivalsa in fattura e quelle per le quali si applica invece il reverse charge. Anche sul fronte delle aliquote IVA applicabili sulle operazioni imponibili (con rivalsa o reverse charge) non manca però di doversi districare tra le tre aliquote attualmente vigenti: quella ordinaria del 20% e quelle ridotte del 10% e 4%.

Infatti, quando costituiscono operazioni imponibili ai fini IVA, le cessioni aventi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU