Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 18 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Bolognini: «Non escludere tout court le persone giuridiche dal Codice Privacy»

Per il Presidente dell’Istituto italiano per la Privacy, sarebbe meglio un più esteso esonero dal consenso per il trattamento dei loro dati

/ Michela DAMASCO

Lunedì, 15 ottobre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

Dopo le modifiche del DLgs. 69/2012, ulteriori cambiamenti al Codice Privacy (DLgs. 196/2003) potrebbero essere apportati dal cosiddetto “pacchetto semplificazioni” allo studio del Governo, sia in materia di misure di sicurezza, disciplinate dagli artt. 33-36 del Codice, sia con un intervento che estenderebbe al concetto più ampio di impresa, anche esercitata in forma individuale (cioè da una persona fisica), l’esclusione dal campo di applicazione già prevista per il trattamento di informazioni relative alle persone giuridiche e, quindi, sostanzialmente alle società (imprese gestite in forma societaria). Il Presidente dell’Istituto italiano per la Privacy, Luca Bolognini, analizza tali potenziali modifiche, evidenziandone gli effetti per le ditte individuali, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU