X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 1 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Comportamento concludente nell’IVA per cassa

Lo precisa, con un provvedimento, l’Agenzia, aggiungendo che l’opzione è comunicata nella prima dichiarazione IVA successiva alla scelta effettuata

/ Sandro CERATO

Giovedì, 22 novembre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’opzione per l’IVA per cassa si desume esclusivamente dal comportamento concludente del contribuente, ed è comunicata nella prima dichiarazione IVA da presentarsi successivamente alla scelta effettuata, con la conseguenza che nessun modello ad hoc deve essere presentato da parte del soggetto passivo IVA.

Questa è la principale novità contenuta nel provvedimento direttoriale n. 165764, pubblicato ieri sera sul sito dell’Agenzia. Pertanto, coloro che intendono avvalersi del regime in questione già a partire dal prossimo 1° dicembre 2012, dovranno comunicare tale scelta nel modello IVA 2013 (quadro VO), relativa all’anno 2012, atteso che trattasi della prima dichiarazione annuale da presentarsi successivamente alla scelta effettuata che, come detto, si concretizza con il ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU