ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Obbligo di PEC anticipato per le imprese individuali

In base alle modifiche in sede di conversione al Decreto «Crescita 2.0», su cui oggi il Senato vota la fiducia, il termine passerebbe al 30 giugno 2013

/ Roberta VITALE

Giovedì, 6 dicembre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con l’art. 5 del DL 179/2012, (cosiddetto Decreto “Crescita 2.0”, contenente ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese), è stato esteso l’obbligo dell’attivazione di un indirizzo di Posta Elettronica Certifica (PEC) di cui all’art. 16, comma 6, del DL 185/2008 anche alle imprese individuali che si iscrivono al Registro delle imprese successivamente alla data di entrata in vigore del decreto (testo in vigore dal 20 ottobre 2012; art. 5, comma 1, del DL 179/2012).

Per le imprese individuali attive e non soggette a procedura concorsuale, è stato previsto l’obbligo di deposito del proprio indirizzo PEC presso l’ufficio del Registro delle imprese entro la fine del prossimo anno (31 dicembre 2013).
È stato disposto, poi, che in caso di inadempimento ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU