X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 17 gennaio 2021

FISCO

Abuso del diritto, possibili insidie per la cessione di quote rivalutate

Da valutare i rischi di riqualificazione della cessione dell’intero capitale sociale in cessione d’azienda, a registro proporzionale

/ Gianluca ODETTO

Sabato, 18 maggio 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

La procedura di rideterminazione del costo o valore d’acquisto delle partecipazioni non quotate con assolvimento dell’imposta sostitutiva del 2% o del 4% è normalmente finalizzata ad azzerare le plusvalenze che emergono da una cessione delle quote sociali da effettuare in prossimità dell’operazione (o, fattispecie che si verifica molto spesso, che è già stata effettuata alla data di asseverazione della perizia).
In molti contesti la cessione della totalità delle quote rivalutate, sino a pochi anni fa effettuata “a cuor leggero”, viene ora attentamente ponderata per effetto della copiosa giurisprudenza che nell’ultimo periodo fa leva sul c.d. “abuso del diritto”.

I rischi di elusione propria” (ovvero, quella attivabile ai sensi dell’art. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU