ACCEDI
Sabato, 13 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Rimborso IVA precluso per i tour operator extra-UE

Una norma interpretativa nel DL 69/2013 supera la posizione originaria dell’Amministrazione finanziaria, ma fa salvi i rimborsi già effettuati

/ Marco PEIROLO

Lunedì, 24 giugno 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

Confermando le conclusioni riportate su Eutekne.info (si veda “IVA sempre indetraibile per le agenzie di viaggio” del 1° aprile 2010), con una norma interpretativa dell’art. 74-ter, comma 3 del DPR n. 633/1972, l’art. 55 del DL n. 69/2013 (decreto “Fare”) dispone che “l’imposta assolta sulle cessioni di beni e sulle prestazioni di servizi (...) effettuate da terzi nei confronti delle agenzie di viaggio stabilite fuori dell’Unione europea a diretto vantaggio dei viaggiatori non è rimborsabile”.

Si tratta di una previsione conforme all’art. 26, par. 4, della VI Direttiva CEE, “rifuso” nell’art. 310 della Direttiva n. 2006/112/CE, secondo cui “gli importi dell’IVA imputati all’agenzia di viaggio ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU