X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 24 ottobre 2021

FISCO

«Bonus arredamento» ancora in attesa di chiarimenti

Dopo la conversione del DL 63/2013 permangono numerosi dubbi ed è auspicabile un intervento dell’Agenzia delle Entrate

/ Massimo NEGRO

Giovedì, 12 settembre 2013

x
STAMPA

download PDF download PDF

La nuova detrazione IRPEF del 50% per l’acquisto di mobili e di determinati elettrodomestici, finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione (c.d. “bonus arredamento”), disciplinata dall’art. 16, comma 2 del DL 4 giugno 2013 n. 63 convertito nella L. 3 agosto 2013 n. 90, presenta numerosi dubbi applicativi in relazione ai quali sarebbe opportuno un intervento chiarificatore dell’Agenzia delle Entrate, in modo da fornire “certezze” ai contribuenti e agli operatori economici interessati.

L’agevolazione, infatti, presenta alcune analogie con quella che era stata introdotta dall’art. 2 del DL 10 febbraio 2009 n. 5, convertito nella L. 9 aprile 2009 n. 33, ma le differenze esistenti non consentono di estendere tout ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU