X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 24 ottobre 2021

FISCO

Termine triennale per la riqualificazione degli atti

L’avviso di liquidazione ex art. 20 del TUR non contesta l’omessa registrazione, né questa avviene d’ufficio

/ Alfio CISSELLO

Lunedì, 10 marzo 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’avviso di liquidazione emesso dall’Agenzia delle Entrate ai sensi dell’art. 20 del DPR 131/86 con cui si riqualificano gli atti sottoposti a registrazione ad opera del contribuente deve essere notificato entro il termine triennale di cui all’art. 76 del decreto citato, e non entro il più ampio termine di cinque anni.
Questo è l’interessante principio enunciato dalla Commissione tributaria provinciale di Reggio Emilia, con la sentenza 131/3/14 del 5 marzo 2014.

In tema di imposta di registro, sovente emergono questioni interpretative inerenti alla corretta irrogazione delle sanzioni amministrative e alla delineazione dei termini decadenziali.
Nella specie, l’Agenzia delle Entrate aveva emesso l’atto ai sensi dell’art. 54 comma 5 del TUR, e sosteneva ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU