X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

FISCO

Rivalutazione dei terreni sempre emendabile

Per la Provinciale di Ravenna, opzione revocabile sia con omesso versamento delle rate della sostitutiva successive alla prima, sia con istanza di rimborso

/ Antonio PICCOLO

Giovedì, 15 maggio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

La possibilità di avvalersi della rideterminazione dei valori di acquisto dei terreni edificabili e con destinazione agricola, come stabilito dall’art. 7 della L. n. 448/2001 (Finanziaria 2002), non esclude l’opportunità per il contribuente di mutare strategia revocando la scelta effettuata nella dichiarazione dei redditi con il mancato versamento delle rate successive alla prima (comportamento concludente) e/o con la presentazione della relativa istanza di rimborso (comportamento espresso). Lo si desume dalla sentenza n. 395/02/14 depositata il 7 maggio 2014, con la quale la Commissione tributaria provinciale di Ravenna ha accolto il ricorso di una società semplice.

I rappresentanti legale di una società semplice avevano impugnato il rifiuto tacito opposto dall’ufficio alla ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU