X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 21 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Bonus mobili, il Senato elimina il limite delle spese di ristrutturazione

Manca ora l’ultimo via libera della Camera. Novità anche per chi ha denunciato contratti d’affitto in nero e in materia di cedolare secca

/ REDAZIONE

Giovedì, 15 maggio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ieri il Senato, con 133 voti favorevoli e 99 contrari, ha dato il via libera al Ddl. di conversione del DL 47/2014 sull’emergenza abitativa, il mercato delle costruzioni ed EXPO 2015. Il provvedimento passerà ora all’esame della Camera.
La versione approvata ieri presenta alcune modifiche rispetto al testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale: “salta” il limite delle spese di ristrutturazione per il bonus mobili, che però mantiene il “tetto” dei 10.000 euro; viene estesa la cedolare secca al 10% per chi affitta a canone concordato per i Comuni colpiti da calamità naturali per i quali sia stato dichiarato lo stato di emergenza; viene, infine, reinserita, fino al 31 dicembre 2015, la norma che tutela chi denuncia i contratti in nero concedendogli di accedere al

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU