Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 11 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Studi di settore, nel 2012 beneficiari del regime premiale aumentati del 71%

Tra i vantaggi, esclusione dagli accertamenti analitico-presuntivi per 342 mila contribuenti

/ REDAZIONE

Giovedì, 12 giugno 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel 2012 i beneficiari del regime premiale previsto dall’art. 10 del DL 201/2011 (c.d. decreto “Salva Italia”) per i contribuenti congrui e coerenti in relazione a specifici studi di settore sono stati circa 342 mila, 142 mila in più rispetto al 2011, portando così a una crescita del 71% del numero dei contribuenti che sono stati interessati da tale regime premiale. I dati sono stati diffusi ieri dall’Agenzia delle Entrate con un comunicato, dove si sottolinea, inoltre, che le analisi statistiche effettuate sui dati dichiarati rilevano un aumento sia dei ricavi (+ 1,8 miliardi di euro) che dei redditi (+ 815 milioni di euro) dichiarati dalle imprese interessate dal nuovo istituto.

Come già messo in evidenza su Eutekne.info, rispetto al periodo d’imposta 2011, per ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU