X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 28 settembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Redditometro a prova di elargizioni familiari

Il contribuente è tenuto a dimostrare documentalmente l’effettività della donazione

/ Alessandro BORGOGLIO

Martedì, 1 luglio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Per giustificare l’accertamento sintetico fondato sulla spesa per incrementi patrimoniali non è sufficiente invocare la prassi familiare delle liberalità da parte dei genitori nei confronti dei figli, essendo invece necessaria una idonea prova contraria alla presunzione che assiste tale metodologia accertativa. È quanto stabilito dalla Cassazione, con la sentenza n. 14063 del 20 giugno scorso.

Il caso esaminato dai giudici s’incentra su un avviso di accertamento sintetico notificato ad un contribuente che aveva acquistato un fabbricato da una società. La particolarità del caso sta nel fatto che il contribuente era socio, insieme al padre, della società venditrice e, quindi, a fronte della contestazione del Fisco circa la spesa sostenuta per l’acquisto del fabbricato, aveva ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU