X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 1 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

In Gazzetta il decreto del MEF sull’esecuzione delle sentenze

La garanzia va prestata sotto forma di fideiussione bancaria o assicurativa, o mediante cauzione in titoli di Stato

/ Alfio CISSELLO

Martedì, 14 marzo 2017

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il DLgs. 24 settembre 2015 n. 156, modificando, tra gli altri, l’art. 69 del DLgs. 546/92, ha introdotto il principio di immediata esecutività delle sentenze che condannano l’ente impositore alla restituzione di importi al contribuente e ciò comporta che, in caso di inerzia, il contribuente possa subito azionare il giudizio di ottemperanza.
Dopo una lunga attesa, ieri è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto ministeriale 6 febbraio 2017 n. 22, ove sono disciplinate le modalità operative circa il rilascio della garanzia che il contribuente può dover prestare quando ottiene una condanna alla restituzione delle somme ad opera della controparte.

Per prima cosa, è bene mettere in risalto che la garanzia non va mai prestata quando la condanna ha ad oggetto la restituzione di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU