X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 9 agosto 2020

IL CASO DEL GIORNO

Rinunce dei soci ai crediti ancora «al buio»

/ Silvia LATORRACA

Sabato, 9 settembre 2017

x
STAMPA

download PDF download PDF

La rinuncia ai crediti da parte dei soci determina rilevanti problematiche sotto il profilo fiscale. Con specifico riferimento alla posizione del socio, tali problematiche sono alimentate da alcune recenti (e poco condivisibili) pronunce giurisprudenziali.

Ai sensi degli artt. 94 comma 6 e 101 comma 7 del TUIR, così come modificati dal DLgs. 147/2015 a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 7 ottobre 2015, in capo al socio imprenditore che detiene le partecipazioni in regime di impresa l’ammontare della rinuncia si aggiunge al costo fiscalmente riconosciuto della partecipazione “nei limiti del valore fiscale del credito oggetto di rinuncia”.
Quanto riportato dovrebbe valere anche per i soci non imprenditori, che non detengono le partecipazioni

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU