X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 26 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Le aree destinate a cave estrattive non devono essere assoggettate all’ICI

La C.T. Reg. Roma, in contrasto con la Cassazione, ritiene che siano prive del requisito di edificabilità, sia di diritto che di fatto, e della natura agricola

/ Antonio PICCOLO

Lunedì, 12 febbraio 2018

La Commissione tributaria regionale di Roma, affrontando nella sentenza 4 gennaio 2018 n. 6/17/18 un caso in tema di ICI riguardante i presupposti impositivi per cave e terreni estrattivi, ha ritenuto che detti immobili non possono essere assoggettati all’imposta in quanto carenti del requisito di edificabilità, sia di diritto che di fatto, e della natura agricola, come desumibili dal relativo piano regolatore generale (PRG).
A nostro parere la decisione, oltre che favorevole alla società contribuente, sembra interessante, ma riteniamo sia difficile che possa superare l’eventuale vaglio dei giudici di legittimità (cfr., per tutte, Cass. n. 25644/2015).

Sul corretto trattamento dei terreni destinati a cave estrattive, che dalle annualità d’imposta 2012 e successive riguarda l’IMU

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU